evp

L’evoluzione del ruolo HR: l’Employee Value Proposition

 

L’evoluzione del ruolo HR all’interno dei nuovi modelli di organizzazione, caratterizzati da una spiccata innovazione digitale e da una velocità di cambiamento senza precedenti, è ormai sempre più necessaria e non solo per la gestione interna delle persone, ma anche per la capacità di comunicare e coinvolgere persone esterne alle organizzazioni.

Ma come è stata possibile questa evoluzione e perché riguarda proprio la figura HR?

Sono cambiati i paradigmi della concezione del lavoro rispetto al passato: non si è più legati ad un posto di lavoro (ufficio), strumenti fissi e tempi di lavoro standard (8h per 5 giorni a settimana). Oggi il mondo del lavoro ha subito un’accelerazione molto forte grazie all’introduzione di elementi tecnologici e digitali che hanno portato una nuova visione ed organizzazione del lavoro, attraverso l’utilizzo di strumenti sempre più connessi (cloud), veloci, mobili (smartphone) e che ‘bucano’ il concetto di ‘spazio-tempo’ tipico del mondo lavorativo prima del 2000. Oggi la parola d’ordine è flessibilità.

In questo scenario cambia il modo delle aziende di relazionarsi con le persone interne (dipendenti) ed esterne ad esse: non è più centrale solamente la cessione di competenze e di tempo da parte del professionista in cambio di un riconoscimento economico nel tempo, ma diventa sempre più importante il ruolo che l’azienda ricopre nel processo di evoluzione delle persone, nell’essere concretamente riconosciuta come risorsa sociale ed economica per l’intera collettività.

La comunicazione dei propri valori, della propria missione e della visione aziendale diventa un elemento strategico e fondamentale per l’evoluzione delle aziende. E tutto nasce da un ri-orientamento della cultura aziendale perché senza questo importante elemento è difficile ottenere un cambiamento strutturale e radicato nel tempo.

Qui entra in gioco la figura dell’HR e il valore dell’Employee Value Proposition.

E’ utile chiarire in primis che cos’è l’Employee Value Proposition:

“L’employee value proposition è la somma complessiva di tutto ciò che le persone vivono e ricevono nell’ambito del rapporto di lavoro con un’azienda: la soddisfazione intrinseca per il lavoro, l’ambiente, la leadership, i colleghi, la retribuzione e altro ancora. È quello che fa l’azienda per soddisfare i bisogni, le aspettative e anche i sogni dei collaboratori”.
(The War of Talent; Ed Michaels – Helen Handfield Jones – Beth Axelrod, 2001)

Questa definizione di Employee Value Proposition (da qui in avanti EVP) permette di comprendere quanto il valore del fattore umano sia già intrinseco in questa modalità di azione ed è proprio questa sua caratteristica a renderlo uno strumento efficace se organizzato e sviluppato da chi lavora con le persone e per il loro sviluppo: proprio l’HR.

L’EVP rappresenta i valori dell’azienda: una volta definite vision e mission aziendali, l’impresa stessa partecipa al progresso della società anche e soprattutto attraverso la gestione ed organizzazione delle persone al suo interno proponendo un insieme di valori coerenti all’ambiente di lavoro che possano concretamente rispondere alla soddisfazione dei bisogni dell’intera collettività di persone a cui si rivolgono.

E’ importante che questi valori siano comunicati in modo efficace sia all’interno dell’azienda che all’esterno, in modo tale che la consistenza qualitativa dell’azienda sia effettivamente percepita e i suoi prodotti/servizi siano visti e considerati come utili nel mercato e nella società.

Vuoi scoprire come poter strutturare una strategia efficace di comunicazione per la tua Employee Value Proposition? 
Entriamo in contattato su LinkedIn oppure scrivimi a mattia.murnigotti@hicsrl.com

 

Leave a Reply